Fashiontech: Progetti di ricerca e sviluppo per la moda

Pubblicato in Lombardia il Bando Fashiontech per il finanziamento di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nel settore della moda.

RISORSE: 10 Milioni di euro.

FINALITÀ: sostegno a progetti di R&S (ricerca industriale e sviluppo sperimentale) finalizzati a sostenere l’innovazione del settore “Tessile, Moda e Accessorio”. Nello specifico la finalità è sostenere l’innovazione del settore moda secondo i principi di sostenibilità dal punto di vista ambientale, economico e sociale attraverso progetti di R&S (ricerca industriale e sviluppo sperimentale).

BENEFICIARI: Possono presentare domanda di partecipazione partenariati composti da minimo tre imprese, di cui almeno due PMI, fino ad un massimo di 6 soggetti. Possono partecipare al partenariato MPMI, Grandi Imprese, Organismi di Ricerca/Università.

DURATA DEI PROGETTI: La durata massima dei progetti di intervento sarà di 24 mesi.

CONTRIBUTO: a fondo perduto a fronte di un investimento minimo di 1 Milione di Euro.
Il contributo massimo erogabile è di 1,6 Milioni di Euro.
L’intensità d’aiuto massima sia per attività di Ricerca industriale che di Sviluppo Sperimentale risulta pari al 40% per tutte le tipologie di soggetti.

DOMANDEa partire dalle ore 12.00 del 30 aprile 2019 fino alle ore 12:00 del 17 giugno 2019.

LOMBARDIA BANDO FASHIONTECH

PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE NEL SETTORE DELLA MODA

POR FESR RL 14-20 Asse I: Azione I.1.b.1.2

  • Sostegno alla valorizzazione economica dell’innovazione attraverso la sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative nei processi, nei prodotti e nelle formule organizzative, nonché attraverso il finanziamento dell’industrializzazione dei risultati della ricerca

RISORSE

10 Milioni di euro.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di partecipazione partenariati composti da minimo tre imprese, di cui almeno due PMI, fino ad un massimo di 6 soggetti.

  • Possono partecipare al partenariato MPMI, Grandi Imprese, Organismi di Ricerca/Università.

SONO ESCLUSE:

  • le imprese in difficoltà, ai sensi dell’art. 2 punto 18 del Reg. 651/2014 e ss.mm.ii;
  • le imprese operanti nei settori esclusi di cui all’art. 1 par. 3 del Reg. 651/2014 e ss.mm.ii;

FINALITÀ

L’obiettivo generale della presente misura consiste nel sostegno a progetti di R&S (ricerca industriale e sviluppo sperimentale) finalizzati a sostenere l’innovazione del settore “Tessile, Moda e Accessorio” secondo il principio di sostenibilità, quale pilastro per la creazione di valore condiviso tra i molti stakeholder, quali l’ambiente, la società, le istituzioni, l’arte, la cultura, il territorio e i consumatori.

  • Nello specifico la finalità della presente misura è sostenere l’innovazione del settore moda secondo i principi di sostenibilità dal punto di vista ambientale, economico e sociale attraverso progetti di R&S (ricerca industriale e sviluppo sperimentale).

LA SOSTENIBILITÀ

La sostenibilità coinvolge tutti i passaggi dal design, alla scelta dei materiali, alla produzione ed alla distribuzione dei prodotti, con l’effetto di rispettare il più possibile l’ambiente.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Progetti di R&S nel settore “Tessile, Moda e Accessorio” con impatto sulle aree individuate della “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione.

  • I progetti dovranno avere impatto specifico sul settore “Tessile, Moda e Accessorio” con particolare riferimento alla sostenibilità tecnologica/produttiva.

DURATA DEI PROGETTI

La durata massima dei progetti di intervento sarà di 24 mesi, con possibile proroga.

CONTRIBUTO

Contributo a fondo perduto a fronte di un investimento minimo di 1 Milione di Euro.

  • Il contributo massimo erogabile è di 1,6 Milioni di Euro.

L’intensità d’aiuto massima sia per attività di Ricerca industriale che di Sviluppo Sperimentale risulta pari al 40% per tutte le tipologie di soggetti.

SPESE AMMISSIBILI

Sono considerate ammissibili le spese per attività di ricerca e sviluppo coerentemente con quanto previsto dal Reg. (UE) n. 651/2014 e ss.mm.ii., art. 25, e nello specifico:

  • a) Spese di personale: ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto;
  • b) Costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto. Se gli strumenti e le attrezzature non sono utilizzati per tutto il loro ciclo di vita per il progetto, sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto, calcolati secondo principi contabili generalmente accettati;
  • c) Costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto;
  • d) Spese generali supplementari e altri costi di esercizio (Costi indiretti).

DOMANDE

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 30 aprile 2019 fino alle ore 12:00 del 17 giugno 2019.

Se anche tu hai un progetto di impatto nel settore  tessile e della moda, CONTATTACI (scrivendo nell’oggetto “Bando Fashiontech”) e scopriamo insieme se questo è il bando giusto per te e come renderlo concreto.


 

Esperienza molto positiva

5,0 rating
27 Maggio 2020

Grazie al team di Startup Europa e soprattutto grazie ad Alessandro siamo riusciti ad ottenere un finanziamento agevolato di 206.000€ sul bando Tecnonidi della Regione Puglia per lo sviluppo della Blochchain all’interno del nostro progetto 2SHOP: l’App che consente alle attività commerciali di acquisire nuovi clienti e fidelizzarli.
Alessandro ci ha assistiti in modo puntuale e professionale nella preparazione del Business plan e di tutta la documentazione necessaria, quindi visto l’ottimo risultato siamo soddisfatti del lavoro fatto e consigliamo Startup Europa a tutte quelle startup che come noi hanno bisogno di fondi per sviluppare i propri progetti.

Claudio Sabatini

Preparati e disponibili

5,0 rating
26 Maggio 2020

Ho intrapreso questa avventura con molte paure ma parlando poi con Alessandro che mi ha rassicurato sono andata avanti.
Successivamente sono stata seguita da Alessandra, una ragazza meravigliosa sul piano umano e molto preparata.. le ho mandato messaggi alle ore impensabili e mi ha sempre risposto. Sono ancora a metà percorso ma abbiamo avuto l’ ok per il finanziamento resto al sud.. e adesso avanti tuttaaaa!!!

Marusca mei

Startup Europa

5,0 rating
27 Aprile 2020

Alessandro e Alessandra persone fantastiche e professionali nel loro lavoro. Ragazzi con cui puoi parlare tranquillamente e risolvono qualsiasi problema inerente alla domanda presentata. Persone di cui ci si può fidare al 100% . Affidatevi a loro e non ve ne pentirete.

Moreno

L'investimento migliore che abbia mai fatto!

5,0 rating
9 Aprile 2020

Grazie! Orgoglioso di aver seguito il mio intuito e di aver scelto Startup Europa! Complimenti autentici, per il team, molto Professionale e con un forte senso di umanità, di fatto la più forte intelligenza che possa essere intesa! Mi sono trovato benissimo, ambiente reattivo alle esigenze personali e non, gruppo affiatato, caloroso, efficiente…dei veri professionisti della ”nuova generazione”.

Jacopo

Completamente soddisfatta

5,0 rating
10 Dicembre 2019

Il team di Startup Europa mi ha saputo consigliare e indirizzare sul bando più appropriato per le mie esigenze (bando Selfiemployment). Successivamente mi hanno seguito, in modo professionale e veloce, anche nella stesura e invio della pratica di finanziamento. Sono riuscita ad ottenere il finanziamento e adesso mi stanno seguendo anche nella parte più operativa della rendicontazione delle spese. Sono, quindi, rimasta molto soddisfatta e consiglio a tutti quelli che hanno un progetto da realizzare di rivolgersi a loro.

Antonella Barbato