Bando ISI INAIL 2019 65% a fondo perduto a imprese per migliorare i luoghi di lavoro

Bando ISI INAIL 2019 65% a fondo perduto alle imprese per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

INAIL: dal 11 aprile 2019 le domande per il bando Isi 2019. Contributo a fondo perduto fino al 65% alle imprese per miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

FINALITA’: incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori.
incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

CONTRIBUTO: I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

RELATIVAMENTE AGLI ASSI 1 (sub Assi 1.1. e 1.2), 2, 3 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili.

FINANZIAMENTO MASSIMO: 130.000,00 €.

RELATIVAMENTE ALL’ASSE 4: è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del al 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili.

FINANZIAMENTO MASSIMO: 50.000,00 €.

RELATIVAMENTE ALL’ASSE 5: è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole); del 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori); calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili, comunque non superiore a Euro 60.000,00.

DOMANDE: Le domande devono essere presentate in modalità telematica, secondo le seguenti 3 fasi successive: accesso alla procedura online e compilazione della domanda; invio della domanda online; conferma della domanda on line tramite l’invio della documentazione a completamento.
A partire dal 11 aprile 2019 le aziende interessate avranno tempo fino al 30 maggio 2019 per compilare la propria domanda online.

INAIL BANDO ISI 2018

L’Inail mette a disposizione 370 milioni per realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

FINALITA’

  • incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori;
  • incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

CONTRIBUTO

I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.
  • Relativamente agli Assi 1 (sub Assi 1.1. e 1.2), 2, 3 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000,00 Euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000,00 Euro.
Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di finanziamento.

Relativamente all’Asse 4 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del al 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili.

  • Il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 Euro ed il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000,00 Euro.
Relativamente all’Asse 5 (Asse 5.1 ed Asse 5.2) è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del:
  • 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole);
  • 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori);

calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili, comunque non superiore a Euro 60.000,00 non inferiore a Euro 1.000,00.

BENEFICIARI

ASSE 1
(SUB ASSI 1.1 E 1.2):

Per i progetti di investimento e per i progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale i soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al registro delle imprese o all’albo delle imprese artigiane, in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018.
SONO ESCLUSE:
  • le micro e piccole imprese anche individuali, operanti nei settori Pesca (codice Ateco 2007 A03.1) e Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature
    (codici Ateco 2007 C13, C14 e C15);
  • le micro e piccole imprese, comprese quelle individuali, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

ASSE 2
Per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi i soggetti destinatari dei finanziamenti sono:

  • le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle Imprese o all’albo delle imprese artigiane, in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018;
  • gli Enti del terzo settore in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018.

Non sono destinatarie dei finanziamenti per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi:

  • le micro e piccole imprese anche individuali, operanti nei settori Pesca (codice Ateco 2007 A03.1) e Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature (codici Ateco 2007 C13, C14 e C15);
  • le micro e piccole imprese, comprese quelle individuali, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

ASSE 3:
Per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto i soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al registro delle imprese o all’albo delle imprese artigiane, in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018.

Non sono destinatarie dei finanziamenti per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto:

  • le micro e piccole imprese, comprese quelle individuali, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

ASSE 4:
Per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività i soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le micro e piccole imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura, in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018 operanti nei settori Pesca (codice Ateco 2007 A03.1) e Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature (codici Ateco 2007 C13, C14 e C15).

ASSE 5:
Per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli i soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese o all’Albo delle società cooperative di lavoro agricolo, in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018 nonché della qualifica di imprenditore agricolo di cui all’articolo 2135 del codice civile e titolari di partita IVA in campo agricolo, qualificate come:

  • Impresa individuale,
  • Società agricola,
  • Società cooperativa.

Le imprese destinatarie dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori) devono inoltre avere al loro interno la presenza di giovani agricoltori come indicato dall’Avviso pubblico ISI 2018.

DOMANDE

 A partire dal 11 aprile 2019 le aziende interessate avranno tempo fino al 30 maggio 2019 per compilare e salvare la propria domanda online.

Se anche tu non vuoi perdere questo importante finanziamento a FONDO PERDUTO CONTATTACI (scrivendo nell’oggetto ISI 2019) e scopriamo insieme se questo è il bando giusto per te e come renderlo concreto.


 

Competenti e disponibili

Rated 5 out of 5
2 Agosto 2021

Grazie al team di Startup Europa sono riuscito ad aggiudicarmi ben 140.000€ a Fondo Perduto con il bando Brevetti + per la mia startup innovata DOUBLERAFT SRL. La mia esperienza con Startup Europa è stata quindi molto positiva perchè il team mi ha saputo guidare passo passo nella preparazione ed invio della domanda.
Assolutamente consigliati!!!

Avatar for Ivan Teobaldelli CEO & Founder DOUBLERAFT srl
Ivan Teobaldelli CEO & Founder DOUBLERAFT srl

Risposta da Startup Europa

Grazie Ivan, ci fa davvero molto piacere che il tuo progetto sia andato a buon fine anche perchè il brevetto di isolamento sismico che hai presentato è veramente molto innovativo e potrebbe rappresentare un punto di svolta importante per il settore di riferimento.
Avanti così…
Il team di Startup Europa

Azienda seria ed efficiente

Rated 5 out of 5
1 Giugno 2021

Grazie ad Alessandro ed al team di Startup Europa abbiamo ottenuto un finanziamento a Fondo Perduto di 105.394€ a valere sul bando Brevetti + per la prototipizzazione del nostro brevetto “giunto antisismico”.
Inizialmente, non essendo pratici di bandi, non eravamo totalmente sicuri se partecipare o meno, ma Alessandro ci ha saputo guidare e consigliare al meglio, prima nella costituzione della startup innovativa e poi nella partecipazione al bando.
Adesso stiamo per richiedere il primo SAL ed il team di Startup Europa anche in questa fase ci sta seguendo passo passo in modo impeccabile.
Assolutamente consigliati: professionalità e competenza.

Avatar for Ing. Antonio Libero Bucci CEO & Founder Mediterranea SRL
Ing. Antonio Libero Bucci CEO & Founder Mediterranea SRL

Risposta da Startup Europa

Grazie Antonio,
dal primo momento abbiamo capito le potenzialità del vostro progetto e per questo motivo vi abbiamo consigliato di partecipare al bando Brevetti +.
Siamo contenti che il progetto anche grazie alla collaborazione preziosa dell’Università del Molise stia prendendo forma.
Avanti così!!!
Il Team di Startup Europa

Team eccezionale

Rated 5 out of 5
25 Marzo 2021

Grazie al Team di Startup Europa sono riuscita a coronare il mio sogno grazie ad un finanziamento di 60.000€ sul bando Resto al Sud. Il contributo di Startup Europa è stato molto prezioso sia nella preparazione del Piano d’impresa sia nell’assistenza per il colloquio di Invitalia, sempre professionali e disponibili.
Grazie mille a tutto il Team!

Avatar for Chiara Carraturo
Chiara Carraturo

Risposta da Startup Europa

Grazie Chiara,
anche per noi è stato un piacere aver potuto lavorare con te perchè sei sempre stata pronta a seguire le nostre indicazioni e ti sei impegnata molto per raggiungere questo risultato che ti sei ampiamente meritata.
Il Team di Startup Europa

Affrontare con successo Brevetti+

Rated 5 out of 5
22 Marzo 2021

Devo ringraziare Startup Europa per avere gestito la pratica Brevetti+ con successo ed avermi fatto ottenere circa 140.000€ a Fondo perduto. Credo che la professionalità profusa nell’avermi portato per mano attraverso le burocratiche maglie di questi uffici, con umiltà e costanza sia stata la chiave del successo. Non so se senza le loro competenze sarei riuscito nell’impresa di ottenere questo importante contributo che mi consentirà di realizzare il prototipo TSE e quindi lanciare la piattaforma DDIra. Grazie ancora.
Dr. Mariano Pisetta

Avatar for Dott. Mariano Pisetta CEO & Founder DDIRA
Dott. Mariano Pisetta CEO & Founder DDIRA

Risposta da Startup Europa

Grazie Dottore per le belle parole e la stima, siamo riusciti ad ottenere il finanziamento superando alcuni ostacoli che sembravano di difficile soluzione ma alla fine ce l’abbiamo fatta ed è questo che conta più di ogni altra cosa.
Adesso concentriamoci sulla fase di rendicontazione per portare a termine il finanziamento in modo veloce ed agevole.
A presto!
Il Team di Startup Europa

Un ottimo incontro

Rated 5 out of 5
22 Marzo 2021

Avrei voluto conoscere Alessandro e il suo team prima. Avevo già presentato la domanda Smart e Start, ma ancora non avevo affrontato il colloquio. Ciononostante, è stato capace di apportare un contributo che mi è stato senza dubbio prezioso, dimostrando competenza, conoscenza della materia e professionalità. Lo raccomando sicuramente.

Avatar for Maurizio Mario Murino
Maurizio Mario Murino

Risposta da Startup Europa

Grazie Maurizio,
ci ha fatto molto piacere averti potuto assistere nella fase di colloquio e di integrazione documentale che sono fasi sempre molto delicate per l’ottenimento del finanziamento.
Il Team di Startup Europa