Contributi per imprenditoria femminile in Friuli Venezia Giulia

Stanziati dalla Regione Friuli Venezia Giulia contributi a fondo perduto per imprenditoria femminile ai sensi della legge regionale 11/2011.

FRIULI VENEZIA GIULIA: pubblicato un nuovo bando ai sensi della legge regionale 11/2011.

FINALITA’: contributi a fondo perduto a sostegno di progetti di imprenditoria femminile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio, del turismo e dei servizi, ai sensi della legge regionale 11/2011.

BENEFICIARI: le nuove PMI femminili con sede legale (o unità operativa oggetto dell’investimento) in Friuli Venezia Giulia.

NUOVA IMPRESA: per nuova impresa s’intende: l’impresa iscritta da meno di 36 mesi al registro delle imprese alla data di presentazione della domanda di contributo

IMPRESA FEMMINILE: per impresa femminile s’intende:

l’impresa in cui la maggioranza delle quote è nella titolarità di donne, ovvero l’impresa cooperativa in cui la maggioranza dei soci è composta da donne e l’impresa individuale il cui titolare è una donna

PROGETTI DI IMPRENDITORIA FEMMINILE: sono realizzati presso la sede legale od unità operative dell’impresa beneficiaria situate nel territorio regionale e prevedono un importo minimo di spesa ammissibile non inferiore a 5.000,00 euro.

CONTRIBUTO: l’ammontare minimo del contributo è pari a 2.500,00 euro, l’ammontare massimo del contributo è pari a 30.000,00 euro.
L’intensità del contributo è pari al 50 per cento della spesa ammissibile.

DOMANDE: dal 15 ottobre 2019 al 15 novembre 2019.

FRIULI VENEZIA GIULIA – IMPRENDITORIA FEMMINILE

  • Il canale contributivo, di cui al “Regolamento concernente criteri e modalità per la concessione di contributi ai sensi dell’articolo 2, commi 85 e 86 della legge regionale 11 agosto 2011, n. 11, a sostegno di progetti di imprenditoria femminile”, è gestito su base provinciale dalle Camere di Commercio del Friuli Venezia Giulia, territorialmente competenti.

FINALITA’

Contributi a fondo perduto a sostegno di progetti di imprenditoria femminile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio, del turismo e dei servizi, ai sensi della legge regionale 11/2011.

BENEFICIARI

Possono richiedere i contributi le nuove PMI femminili con sede legale (o unità operativa oggetto dell’investimento) in Friuli Venezia Giulia.

NUOVA IMPRESA

Per nuova impresa s’intende:
l’impresa iscritta da meno di 36 mesi al registro delle imprese alla data di presentazione della domanda di contributo;

IMPRESA FEMMINILE

Per impresa femminile s’intende:

  • l’impresa in cui la maggioranza delle quote è nella titolarità di donne,
  • ovvero l’impresa cooperativa in cui la maggioranza dei soci è composta da donne e
  • l’impresa individuale il cui titolare è una donna

nonché, nel caso della società di persone composta da due soci,

  • la società in accomandita semplice il cui socio accomandatario è una donna e
  • la società in nome collettivo il cui socio donna è anche il legale rappresentante della società.

PROGETTI DI IMPRENDITORIA FEMMINILE

I PROGETTI DI IMPRENDITORIA FEMMINILE:

  • sono realizzati presso la sede legale od unità operative dell’impresa beneficiaria situate nel territorio regionale
  • prevedono un importo minimo di spesa ammissibile non inferiore a 5.000,00 euro.

CONTRIBUTO

  • L’ammontare minimo del contributo è pari a 2.500,00 euro,
  • L’ammontare massimo del contributo è pari a 30.000,00 euro.
  • L’intensità del contributo è pari al 50 per cento della spesa ammissibile.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti spese strettamente legate alla realizzazione del progetto, sia se sostenute dopo la presentazione della domanda sia se sostenute prima della presentazione della domanda:

A) SPESE PER INVESTIMENTI,
STRETTAMENTE FUNZIONALI ALL’ ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ ECONOMICA, RELATIVI ALL’ ACQUISTO E LOCAZIONE FINANZIARIA DI:

  • 1. impianti specifici
  • 2. arredi
  • 3. macchinari, strumenti e attrezzature
  • 4. beni immateriali: diritti di licenza, software, brevetti, know-how
  • 5. hardware
  • 6. automezzi
  • 7. sistemi di sicurezza
  • 8. materiali e servizi concernenti pubblicità e attività promozionali, nei limiti di spesa massima di 10.000,00 euro.

B) SPESE PER LA COSTITUZIONE,
QUALI:

  • 1. spese notarili relative all’onorario
  • 2. spese connesse agli adempimenti obbligatori per l’avvio dell’impresa nonché business plan nel limite massimo di 10.000,00 euro.

C) SPESE DI PRIMO IMPIANTO,
QUALI:

  • 1. adeguamento o ristrutturazione dei locali dell’impresa, nel limite massimo di 40.000,00 euro
  • 2. realizzazione o ampliamento del sito internet, nei limiti di spesa massima di 5.000,00 euro
  • 3. locazione dei locali, per una periodo massimo di 12 mesi e una spesa massima di 15.000,00 euro
  • 4. avvio attività di franchising, limitatamente al diritto di ingresso nel limite di spesa massima di 25.000,00 euro.

D) SPESE PER MICROCREDITO:

nel caso in cui il beneficiario sia una microimpresa, sono ammissibili, le seguenti spese relative ad operazioni di microcredito effettuate dalla microimpresa ai fini del finanziamento della realizzazione del progetto di imprenditoria femminile:

I beni devono essere nuovi di fabbrica.
Nel caso di locazione finanziaria è ammessa la spesa per la quota capitale delle singole rate effettivamente sostenute fino alla data di rendicontazione del progetto;
non sono ammesse quota interessi e spese accessorie.

DOMANDA

La domanda di contributo potrà essere presentata, esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC) dall’impresa richiedente alla Camera di Commercio territorialmente competente ai fini dell’ammissione all’articolazione dello sportello relativa alla provincia nella quale è stabilita la sede legale o l’unità operativa presso cui è realizzato il progetto.

La domanda può essere presentata:

  • dalle ore 9.15 di martedì 15 ottobre 2019
  • alle ore 16.30 di venerdì 15 novembre 2019.

Se anche tu vuoi fruire del fondo perduto per la tua impresa femminile in Friuli Venezia Giulia, CONTATTACI per una prima consulenza gratuita (scrivendo nell’oggetto “Fondo Perduto Friuli Venezia Giulia) e scopriamo insieme se questo è il bando giusto per te e come renderlo concreto.


 

Professionalità, puntualità e risultati certi

5,0 rating
23 Febbraio 2021

Con la nostra azienda Farmagens Health Care s.r.l abbiamo avuto l’onore ed il piacere di collaborare con Startup Europa per la partecipazione al bando Brevetti +.
Oltre che essere tutti molto professionali, sono anche molto disponibili.
Abbiamo ottenuto ottimi risultati dopo pochissimi mesi con il finanziamento massimo erogabile di 140.000€ a Fondo Perduto previsto dal bando.
Assolutamente consigliati

Dott. Augusto Sannetti

Serietà competenza ed affidabilità

5,0 rating
23 Febbraio 2021

Ci siamo trovati molto bene con Startup Europa nella preparazione del businnes plan e formazione pre intervista Invitalia, sempre disponibili alle nostre domande e perplessità.
Il nostro progetto è stato accettato dopo sole 48 ore dal colloquio con Invitalia, complice un piano ben definito da parte di Startup Europa e una attenta preparazione alla formazione.
Ottima recensione quindi nel complesso, ringrazio pertanto Alessandro ed il suo team che ci sono stati accanto in tutta la preparazione della domanda e per far sì che il Nostro progetto si avveri.
Grandi

Alessandro Marchione

Competenza e dedizione.

5,0 rating
18 Dicembre 2020

Ho lavorato con il team di Startup Europa per l’application al bando Smart&Start di Invitalia per lo sviluppo del nostro progetto Jobby: la prima piattaforma italiana di lavoro temporaneo 100% digitale con oltre 30.000 workers all’attivo.
Alessandro e il suo team sono stati molto competenti nel seguirci passo passo e nel permetterci di arrivare all’approvazione del progetto con un finanziamento di circa 600.000€.
Consiglio vivamente di appoggiarsi alla loro expertise per questo tipo di consulenze.

Andrea Goggi - Founder/Ceo @ jobby

Risposta da Startup Europa

Grazie Andrea,
è stato veramente un piacere poterti assistere nella presentazione del bando Smart e Start e siamo molto felici che tu ti sia trovato bene con il nostro team e che il finanziamento sia andato a buon fine.
Per noi è stato un onore aver potuto collaborare con una realtà imprenditoriale così importante come la vostra e siamo veramente molto contenti del fatto, che nonostante la domanda vi sia stata rigettata nei due invii precedenti, grazie al nostro supporto il progetto sia andato a buon fine al terzo invio.
Spero di avere la possibilità di lavorare in futuro ancora con voi anche su altri progetti di sviluppo.
A presto!
Alessandro ed il Team di Startup Europa

Consulenza professionale seria e trasparente

5,0 rating
25 Novembre 2020

Startup Europa è in assoluto la migliore società di consulenza in materia di finanza agevolata che abbia mai conosciuto.
Assistenza impeccabile e serietà sono i valori principali, supportati dalla trasparenza e disponibilità del suo fondatore Alessandro, con il quale si è da subito instaurato un rapporto di fiducia.
Non è facile oggi trovare la competenza e la disponibilità.
Startup Europa è diventata per me una certezza ogni volta che devo partecipare a nuove misure di finanziamento, sia nazionali che europee.
Non posso che consigliarli vivamente .

Maurizio Maraglino Dottore Commercialista

Risposta da Startup Europa

Grazie Maurizio,
siamo contenti di aver fatto un buon lavoro e che tu sia riuscito ad ottenere i risultati sperati.
Mi auguro che in futuro protremmo collaborare proficuamente anche su altri progetti altrettanto interessanti.
Al tuo successo.
Alessandro ed il Team di Startup Europa

Great experience- Great service

5,0 rating
12 Novembre 2020

Sono venuto a conoscenza di Startup Europa tramite un consulente a Londra.
Alessandro Ciotola mi ha da subito supportato nella stesura del Business Plan e in un tempi molto ristretti abbiamo presentato la domanda. Alessandro è stato super professionale anche per la preparazione del colloquio che rappresenta un passaggio molto delicato per l’ammissione al finanziamento e che quindi va gestito nel modo giusto.
L’ esito del bando è stato positivo, mi sono stati erogati circa 60.000€ ed ora proseguiamo, insieme ad Alessandro ed il suo team, nell’ iter per l’avviamento della mia azienda di produzione di forni artigianali.
Lo consiglio fortemente!

Antimo Fullone

Risposta da Startup Europa

Grazie Antimo,
è stato un piacere per noi aver potuto lavorare con te e siamo veramente molto contenti che tu, grazie a questo finanziamento di 60.000€ di Resto al Sud, ti sia potuto avvicinare alla tua famiglia in Sardegna per lo sviluppo del tuo progetto di produzione di forni artigianali.