ECCO LE RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU' RICORRENTI CHE STARTUP E PMI INNOVATIVE COME LA TUA CI HANNO POSTO

11.a Posso accedere alle agevolazioni SMART & START?
Possono accedere alle agevolazioni le Start-up innovative di piccola dimensione, costituite da non più di 48 mesi al momento della presentazione della domanda di agevolazione, iscritte nell’apposita sezione del Registro delle imprese e con sede legale e operativa nel territorio nazionale.
Possono inoltre accedere anche team di persone che intendono costituire una Start-up innovativa in Italia, anche se residenti all’estero o di nazionalità straniera.
21.b …ma cosa si intende precisamente per “start-up innovativa”?
La “start-up innovativa” è una tipologia di impresa che risponde ai requisiti indicati dall’articolo 25 e seguenti del DL 179/2012.
Di seguito alcune delle principali condizioni stabilite dalla normativa:
• l’impresa deve essere costituita da non più di 48 mesi ed avere la forma della società di capitali;
• il valore della produzione annuo non deve essere superiore a € 5 milioni;
• l’oggetto sociale prevalente deve prevedere lo sviluppo, la produzione o commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad elevato valore tecnologico;
• l’impresa deve possedere almeno uno dei seguenti requisiti:
o costi in ricerca e sviluppo pari almeno al 15% del maggiore valore tra costo e valore della produzione,
o almeno 1/3 del personale con esperienza pluriennale di ricerca,
o dottorato (o in alternativa i 2/3 del personale in possesso di laurea magistrale),
o disponibilità (titolarità, deposito o licenza) di almeno una privativa industriale (relativa a invenzione industriale, biotecnologica, topografia di prodotto a semiconduttori, nuova varietà vegetale, Software registrato presso Registro Pubblico Speciale), connessa all'oggetto sociale e all'attività d'impresa.
31.c …ma è necessario che abbia costituito la società per presentare una domanda e partecipare ad un bando?
No, è possibile farlo anche in seguito, attendendo l’esito della valutazione.
In caso di valutazione positiva, il proponente riceverà una comunicazione di ammissione alle agevolazioni via posta elettronica certificata.
Da quel momento i proponenti hanno un tempo massimo di sessanta giorni per costituire formalmente la società e ottenere l’iscrizione alla sezione speciale del Registro delle imprese e di novanta giorni per trasmettere la relativa documentazione a Invitalia.
41.d …se la mia start-up innovativa non è ancora costituita, chi presenta la domanda per partecipare ad un bando?
Nel caso in cui la società non è costituita, la domanda di agevolazione firmata digitalmente deve essere inoltrata da uno dei futuri soci della società che verrà in seguito costituita.
La compagine sociale della società che si intende costituire dovrà essere composta esclusivamente da persone fisiche.
51.e …ma ai soci di una start-up innovativa beneficiaria di un bando, sono richiesti requisiti specifici come ad esempio età, sesso, residenza, disoccupazione, partecipazioni in altre imprese, etc. o no?
No, non ci sono particolari requisiti relativi ad età, sesso o residenza dei soci.
Sono però escluse dagli aiuti le imprese controllate (ai sensi di quanto previsto all’articolo 2359 del codice civile) da soci controllanti imprese che abbiano cessato, nei 12 mesi precedenti la data di presentazione della richiesta, un’attività analoga a quella cui si riferisce la domanda di agevolazione.
61.f … ma se sono un cittadino extracomunitario posso presentare una domanda per un qualsiasi bando nazionale e/o regionale?
Sì, i cittadini extracomunitari non residenti in Italia possono presentare domanda purché in possesso del visto Start-up .

MA COSA VIENE ESATTAMENTE SOVVENZIONATO PER MEZZO DELLA FINANZA AGEVOLATA E PERCHE DEVO CONSIDERARLA UTILE…

12.a …ma nello specifico quali attività possono essere ammesse alle agevolazioni?
Sono ammissibili alle agevolazioni, tutte quelle iniziative che realizzino piani di impresa:
a) caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo,
e/o
b) mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale,
e/o
c) finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.
Non sono ammissibili le iniziative:
• nel settore della produzione agricola;
• rivolte al sostegno ad attività connesse all’esportazione;
22.b …ma quali sono i limiti di spesa (minimo e massimo) finanziabili attraverso il bando Smart&Start?
I programmi di investimento e i costi di esercizio complessivamente devono prevedere spese ammissibili alle agevolazioni non superiori a € 1.500.000,00 (+ IVA) e non inferiori a € 100.000,00 (+ IVA).
32.c …ma entro quanto tempo devo spendere le risorse economiche messe a disposizione dal bando per realizzare il mio progetto di start-up ammesso alle agevolazioni?
Entro 24 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento.
42.d … ma se ho già sostenuto dei costi per la mia Start-Up innovativa prima di accedere ad un bando di finanza agevolata, queste spese possono essere richieste e considerate ammissibili?
No, sono ammissibili solo le spese sostenute successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione.
52.e …se la mia Start-Up Innovativa prevede un piano di impresa con vendita dei prodotti destinata prevalentemente all’estero è da considerarsi non ammissibile?
Un tale piano di impresa è ammissibile.
62.f …se la mia Start-Up Innovativa ricade nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, pesca e acquacoltura, può accedere ed essere ammessa ad un bando di finanza agevolata?
Sì.

MA CHE TIPO DI AGEVOLAZIONI SONO OFFERTE DALLA FINANZA AGEVOLATA PER LE START-UP INNOVATIVE…

13.a … che tipo di agevolazioni finanziarie riconosce Smart&Start Italia?
Le agevolazioni consistono in un finanziamento a tasso zero, cioè, senza interessi, di importo pari al 70% (settanta percento) delle spese ammissibili.
L’importo del finanziamento agevolato è pari all’80% (ottanta percento) delle spese ammissibili nel caso in cui la compagine, alla data di presentazione della domanda, è interamente costituita da giovani under 36 e/o da donne, oppure preveda la presenza di almeno un esperto, in possesso di titolo di dottore di ricerca o equivalente da non più di 6 anni e impegnato stabilmente all'estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio.
23.b …ma nel bando Smart&Start sono previste anche agevolazioni a fondo perduto?
Per le start-up innovative localizzate nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e nel Territorio del cratere sismico aquilano il finanziamento agevolato è restituito dall’impresa beneficiaria solo per un ammontare pari all’80% (ottanta percento) dell’importo.
La quota del finanziamento agevolato, non soggetta a rimborso, rappresenta pertanto un contributo a fondo perduto pari al 20% del finanziamento concesso.
33.c …se la mia Start-up Innovativa, già costituita, non ha la sede legale/operativa localizzata in una delle seguenti Regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e non rientra nel territorio del cratere sismico aquilano, ma intende localizzarsi e sviluppare il proprio piano d’impresa in una delle aree suddette, posso comunque beneficiare della restituzione parziale del finanziamento agevolato?
Sì.
Ad esempio: ha diritto al beneficio un’impresa con sede legale e operativa a La Spezia e che intende attuare il piano d’impresa a Potenza.

MA COSA SERVE PER PARTECIPARE A UN BANDO?

1In base alla nostra esperienza in materia abbiamo avuto modo di sviluppare, testare e mettere a disposizione un percorso che permette alle Start-Up Innovative come la tua di potersi preparare analizzando tutti gli aspetti che possono determinare il successo o l’insuccesso di una domanda a un bando.
2Per questa ragione Startup Europa ha deciso di mettere a tua disposizione lo Stratega della finanza agevolata con il quale potrai comprendere quale soluzione sia più idonea al tuo caso e verificare se hai tutti i requisiti richiesti e/o come ottenerli al fine di aumentare fino al 100% le tue probabilità di successo.
Facebook
Twitter