Fondi Europei per emergenza coronavirus

In erogazione fondi europei per emergenza coronavirus: 1,75 miliardi per sanità, imprese e lavoratori da fine marzo.

I primi fondi europei per emergenza coronavirus saranno più veloci e facili da ottenere.

Dal Fondo sociale (Fse) e dal Fondo per lo sviluppo regionale (Fesr) l’Italia avrà in tutto 1,752 milioni di euro, per attrezzature mediche, campagne di sensibilizzazione, capitale circolante per le imprese e ammortizzatori sociali.

Queste risorse erano già destinate all’Italia, ma l’erogazione viene velocizzata e soprattutto viene reso molto più flessibile l’utilizzo.

L’Italia avrebbe dovuto restituire all’UE 11 miliardi, invece avrà la possibilità di spenderli  entro il 2023.

Inoltre Bruxelles rinuncia ai rimborsi dei prefinanziamenti non utilizzati nel 2019.

Per l’Italia 800 milioni di euro potranno essere spesi per l’emergenza.

A questo si aggiunge l’anticipo dei prefinanziamenti del 2020 per ulteriori 952 milioni, in due rate tra la fine di questo mese e l’inizio di aprile.

I fondi potranno coprire le spese sostenute dal primo febbraio.

A COSA SONO DESTINATI: con il Fondo sociale

  1. si potranno acquistare materiali sanitari e dispositivi di protezione individuale per medici e infermieri;
  2. potranno essere coperte le spese per l’assistenza alle persone più vulnerabili;
  3. Si potrà assumere nuovo personale per le esigenze dei servizi sanitari;
  4. Saranno supportati i servizi sociali per gli anziani e per persone malate.

Successivamente,  il Fondo sociale potrà essere utilizzato per il reinserimento nel mercato del lavoro di lavoratori dipendenti che perderanno il posto, e autonomi, anche in modo diretto.

LE RISORSE DEL FERS garantiranno liquidità e continutà operativa alle Pmi per sostenerne la ripresa.

Saranno sostenuti i servizi di consulenza , internazionalizzazione, sviluppo di nuovi modelli di business per diversificare la catena dei fornitori.

Il Fesr finanzierà anche il capitale circolante delle Pmi, con l’obiettivo di mantenere le capacità e i livelli produttivi.

Sul fronte sanitario, il Fesr finanzierà  anche la prevenzione, le campagne di sensibilizzazione, servizi di telemedicina e tecnologie.


 

Esperienza molto positiva

5,0 rating
27 Maggio 2020

Grazie al team di Startup Europa e soprattutto grazie ad Alessandro siamo riusciti ad ottenere un finanziamento agevolato di 206.000€ sul bando Tecnonidi della Regione Puglia per lo sviluppo della Blochchain all’interno del nostro progetto 2SHOP: l’App che consente alle attività commerciali di acquisire nuovi clienti e fidelizzarli.
Alessandro ci ha assistiti in modo puntuale e professionale nella preparazione del Business plan e di tutta la documentazione necessaria, quindi visto l’ottimo risultato siamo soddisfatti del lavoro fatto e consigliamo Startup Europa a tutte quelle startup che come noi hanno bisogno di fondi per sviluppare i propri progetti.

Claudio Sabatini

Preparati e disponibili

5,0 rating
26 Maggio 2020

Ho intrapreso questa avventura con molte paure ma parlando poi con Alessandro che mi ha rassicurato sono andata avanti.
Successivamente sono stata seguita da Alessandra, una ragazza meravigliosa sul piano umano e molto preparata.. le ho mandato messaggi alle ore impensabili e mi ha sempre risposto. Sono ancora a metà percorso ma abbiamo avuto l’ ok per il finanziamento resto al sud.. e adesso avanti tuttaaaa!!!

Marusca mei

Startup Europa

5,0 rating
27 Aprile 2020

Alessandro e Alessandra persone fantastiche e professionali nel loro lavoro. Ragazzi con cui puoi parlare tranquillamente e risolvono qualsiasi problema inerente alla domanda presentata. Persone di cui ci si può fidare al 100% . Affidatevi a loro e non ve ne pentirete.

Moreno

L'investimento migliore che abbia mai fatto!

5,0 rating
9 Aprile 2020

Grazie! Orgoglioso di aver seguito il mio intuito e di aver scelto Startup Europa! Complimenti autentici, per il team, molto Professionale e con un forte senso di umanità, di fatto la più forte intelligenza che possa essere intesa! Mi sono trovato benissimo, ambiente reattivo alle esigenze personali e non, gruppo affiatato, caloroso, efficiente…dei veri professionisti della ”nuova generazione”.

Jacopo

Prima di imbarcarvi in un progetto di finanza agevolata, scegliete bene il vostro consulente.

4,0 rating
7 Gennaio 2020

Partecipare a un bando per ottenere un finanziamento a fondo perduto non è una passeggiata. È un viaggio pieno di curve impreviste, tornanti, deviazioni e ostacoli. Non consiglio a nessuno di farlo senza l’aiuto di una persona responsabile, disponibile e determinata.

Abbiamo partecipato a un bando pre-seed di LazioInnova anticipando 40K per ottenerne 40K a fondo perduto e ci siamo affidati ad Alessandro Ciotola.
Il nostro progetto si è appena concluso e, seppure con notevoli ritardi, la prima parte rendicontata (I SAL) ci è stata versata. 
In merito ad Alessandro Ciotola, fino ad oggi il nostro giudizio è positivo. Malgrado gli errori inevitabili che si commettono strada facendo, le lungaggini, le seccature e le preoccupazioni, Alessandro è sempre stato disponibile e responsabilmente al nostro fianco.

Pasquale Battaglia, CEO e co-founder di VIK SCHOOL SRL