Dal 24 marzo, alle ore 12.00, riapre lo sportello “ON – Oltre Nuove Imprese a tasso zero”, il bando rivolto all’imprenditoria femminile e giovanile

BeneficiariImprese da costituire,
imprese costituite da meno di 3 anni,
imprese costituite da più di 3 meno di 5
Finalitàcreazione di micro e piccole imprese giovanile o femminili
Settori Ammessimanifatturiero, servizi, commercio e turismo
Spese AmmissibiliE’ possibile finanziare nuove iniziative o ampliare,
diversificare o trasformare le attività esistenti
Data apertura bando 24 marzo 2022
Data chiusura bandofino a esaurimento fondi

Finalità: 

sostenere in tutto il territorio nazionale la creazione di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile e a sostenerne lo sviluppo attraverso migliori condizioni per l’accesso al credito e la concessione di un contributo a fondo perduto.

Beneficiari:

  • le imprese costituite da meno di 3 anni alla data di presentazione della domanda di agevolazione;
  • le imprese costituite da più  di 3 anni e meno di 5;

in queste la compagine societaria deve essere composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni ovvero da donne.

Possono partecipare anche le persone fisiche che intendono costituire un’impresa.

Prima Consulenza Gratuita
Scopriamo insieme se è il finanziamento ideale per te!
Contattaci per una prima consulenza gratuita.
Ti risponderemo entro 15 minuti

    Agevolazioni: 

    Le imprese costituite da non più di 3 anni , possono presentare progetti di investimento fino a 1,5 milioni di euro per realizzare nuove iniziative o sviluppare attività esistenti nei settori

    manifatturiero, servizi, commercio e turismo.

    Possono contare su un mix di finanziamento fino al 90% del totale della spesa ammissibile di cui il contributo a fondo perduto non può superareil limite del 20%.

    Si può chiedere un contributo ulteriore, fino al 20% delle spese di investimento, per l’acquisto di materie prime e servizi necessari allo svolgimento dell’attività d’impresa.

    Le imprese costituite da almeno 3 anni e da non più di 5, possono invece presentare progetti che prevedono spese per investimento fino a 3 milioni di euro per realizzare nuove

    iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti, nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.

    Le imprese possono contare su un mix di finanziamento fino al 90% del totale della spesa ammissibile di cui il contributo a fondo perduto non può superare il limite del 15%.

    Spese ammissibili: 

    1. opere murarie e assimilate,
    2. macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica,
    3. programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC),
    4. acquisto di brevetti o acquisizione di relative licenze d’uso;
    5. consulenze specialistiche, nel limite del cinque per cento dell’investimento ammissibile;
    6. oneri connessi alla stipula del contratto di finanziamento agevolato.

    Domande:

    a sportello a partire dal 24 marzo 2022 e resterà aperto fino a esaurimento fondi.