Grazie alle risorse del PNRR, Il Ministero del Turismo e la BEI lanciano il fondo per il turismo sostenibile con ulteriori 300 milioni stanziati per una dotazione complessiva di 800 milioni di Euro!

CHI PUÒ PARTECIPARE?

I soggetti ammissibili al Fondo turismo sostenibile sono:

  • Imprese turistiche private;
  • Imprese private che forniscono o intendono fornire beni, o gestiscono o intendono gestire infrastrutture connesse all’esercizio dell’attività turistica o poste al servizio delle professioni turistiche e/o dell’offerta turistica;
  • Imprese private operanti sulla base di concessioni pubbliche nell’ambito di Partenariati Pubblico Privati (PPP);
  • Imprese non – profit incluse nel Codice del Turismo;
  • Società veicolo costituite per lo sviluppo di un progetto specifico, anche nell’ambito di PPP;
  • Fondi e SICAF immobiliari

ATTENZIONE

  • ai fini delle valutazioni di sostenibilità economico finanziaria, i soggetti suddetti dovranno rispettare il requisito minimo di fatturato (voce A1 di Conto Economico) pari ad almeno 1 milione di Euro negli ultimi due bilanci approvati. Sono escluse da tale requisito le Società Veicolo costituite per lo sviluppo di un progetto specifico, anche nell’ambito di PPP
  • le linee di finanziamento per Fondi e SICAF immobiliari dovranno essere dedicate all’implementazione di progetti specifici.

Iscriviti alla newsletter di Startup Europa per essere sempre al passo con tutte le news!

SPESE AMMISSIBILI

  • Il Fondo può sostenere sia il fabbisogno di capitale circolante sia le attività di investimento
  • L’IVA non è una spesa ammissibile, tranne nel caso in cui costituisca un costo netto per il beneficiario
  • L’acquisto di beni immobili può essere considerata una spesa rendicontabile sul progetto qualora risulti essenziale/strumentale per l’attuazione dell’intervento:
    • l’acquisto di edifici già costruiti può essere considerata una spesa ammissibile purché direttamente connessa all’operazione in questione nei limiti dell’importo indicato da specifica perizia giurata
    • l’acquisto di terreni può essere considerato una spesa ammissibile alle seguenti condizioni:
       la percentuale rappresentata dall’acquisto del terreno non supera il 10% della spesa totale ammissibile dell’operazione considerata
       si presenti una perizia giurata di parte
  • Non sono ammissibili le operazioni materialmente completate o pienamente attuate prima che sia stata presentata la domanda di finanziamento al Fondo
  • Sono finanziabili anche interventi che riguardano immobili attualmente non in uso;

Scopri il bando Smart & Start!

SCADENZE

La scadenze è fissata al 30 giugno 2025, salvo completo assorbimento delle risorse del Fondo Tematico Turismo antecedente a tale data. Per maggiori informazioni non esitare a contattarci per una prima consulenza gratuita!

Prima Consulenza Gratuita
Scopriamo insieme se è il finanziamento ideale per te!
Contattaci per una prima consulenza gratuita.
Ti risponderemo entro 15 minuti