Rispondiamo ad alcune delle domande più frequenti riguardo il celeberrimo bando Resto al Sud e in particola su chi può partecipare!

Chi può richiedere le agevolazioni di Resto al Sud?

Puoi presentare domanda per le agevolazioni di Resto al Sud se, alla data di richiesta:

  • hai un’età compresa tra 18 e 55 anni sei residente in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, nei 116 Comuni inclusi nell’area del cratere sismico del Centro Italia (Lazio, Marche Umbria), nelle isole minori marine del Centro-Nord, nonché nelle zone lagunari e lacustri. Hai anche la possibilità di spostare la tua residenza in una di queste regioni dopo aver presentato la domanda, entro un massimo di 60 giorni dall’eventuale esito positivo della valutazione (120 giorni se attualmente risiedi all’estero).
  • Non sei già titolare di altre attività imprenditoriali in corso alla data del 21/06/2017.
  • Non hai beneficiato di altre agevolazioni nazionali per l’autoimprenditorialità negli ultimi tre anni.
  • Non sei detentore di un contratto di lavoro a tempo indeterminato e/o ti impegni a non acquisirne uno per l’intera durata del finanziamento.
  • Non risultano titolare di partita IVA attiva, nei 12 mesi precedenti la presentazione della domanda, per lo svolgimento di un’attività simile a quella proposta (solo per il settore delle attività professionali autonome).

Cosa implica il requisito di non essere titolare di “attività d’impresa in esercizio alla data del 21 giugno 2017”?

Questo requisito implica che:

  • nel caso di un’impresa individuale, non dovresti essere il detentore di una partita IVA attiva. La partita IVA deve quindi essere stata aperta successivamente al 21 giugno 2017 e non deve avere avuto movimenti, sia in entrata che in uscita, fino alla stessa data;
  • nel caso di una società, non dovresti essere il rappresentante legale di società registrate nel registro delle imprese e attive. La titolarità dell’impresa viene valutata in base alla situazione al 21 giugno 2017. Pertanto, non è possibile presentare la domanda se risultassi titolare di un’impresa attiva in quella data, anche se nel frattempo l’attività è cessata o è stata trasferita.
resto-al-sud-2024

Se hai già un lavoro a tempo indeterminato puoi presentare la domanda?

Sì, ma dovrai lasciare il lavoro se la domanda viene approvata.

Prima Consulenza Gratuita
Scopriamo insieme se è il finanziamento ideale per te!
Contattaci per una prima consulenza gratuita.
Ti risponderemo entro 15 minuti

    Piccolo ripasso…cos’è Resto al Sud?

    Resto al Sud supporta la creazione e la crescita di nuove attività imprenditoriali e professionali autonome:

    • in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, nelle zone colpite dal terremoto nell’Italia centrale (Lazio, Marche, Umbria), nelle isole minori del mare, delle lagune e dei laghi nel Centro-Nord.

    Questo incentivo è rivolto a individui con età compresa tra i 18 e i 55 anni. La somma disponibile ammonta a 1 miliardo e 250 milioni di euro.

    FINANZIAMENTI AMMISSIBILI

    • lancio di attività nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura
    • fornitura di servizi per imprese e individui
    • sviluppo del turismo
    • attività commerciali pratiche professionali autonome (sia come singoli individui che come società)

    Resto al Sud copre fino al 100% delle spese, con un finanziamento massimo di 50.000 euro per ciascun richiedente, estendibile fino a 200.000 euro nel caso di società composte da quattro soci.

    Per imprese gestite da singoli individui, con un solo richiedente, il finanziamento massimo è di 60.000 euro.

    SPESE AMMISSIBILI

    Le spese seguenti possono essere finanziate:

    • ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili (massimo 30% del programma di spesa)
    • acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi
    • acquisizione di programmi informatici e servizi per tecnologie, informazione e telecomunicazioni
    • spese operative (materie prime, materiali di consumo, utenze, canoni di locazione, canoni di leasing, garanzie assicurative) – massimo 20% del programma di spesa;

    Non sono ammesse spese di progettazione e promozionali, consulenze o retribuzioni per il personale dipendente.

    contratti-e-accordi-di-sviluppo

    COME FUNZIONANO LE AGEVOLAZIONI

    Le agevolazioni coprono il 100% delle spese ammissibili e sono divisi in:

    • 50% di contributo a fondo perduto
    • 50% di finanziamento bancario garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. Gli interessi sono completamente a carico di Invitalia.

    Problemi? Rivolgiti a noi!

    Come Startup Europa Lab, siamo lieti di offrire il nostro supporto in ogni fase della valutazione per il bando Resto al Sud. Offriamo un supporto completo, personalizzato e mirato per aiutarti a crescere in modo ottimale.

    Che cosa stai aspettando? Contattaci subito per una prima consulenza gratuita!

    Prima Consulenza Gratuita
    Scopriamo insieme se è il finanziamento ideale per te!
    Contattaci per una prima consulenza gratuita.
    Ti risponderemo entro 15 minuti